FORUM DI MONDO PAPPAGALLI

Un aiuto su come tenere e allevare pappagalli domestici.
Oggi è mer apr 01, 2020 4:03 pm

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 63 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: gio gen 08, 2009 10:34 pm 
Non connesso
Ara

Iscritto il: dom apr 06, 2008 8:40 pm
Messaggi: 721
Località: Bellinzona
ilyna, il 90% degli studi viene smentito dalla realtà.

Aparte questo non ho ricevuto risposta su come non solo fagiani, galline e quaglie, ma anche pappagalli, canarini, fringillidi,...

Siano stati cresciuti a pane a lette per centinaia di anni possibile che nessuno si accorgeva che morivano?

Purtroppo ne conosco personalmente di allevatori sia di pappagalli che di canarini che tutt'ora usano pane e latte sia in svizzera che in italia, e nonostante abbia provato spesso a fargli cambiare idea non mollano perche hanno risultati eccellenti! (e questo lo sanno tutti i veri veterinari)

Per quello che riguarda gli enzimi, puoi anche non credermi fatti tuoi! :lol:

_________________
Sono la persona più fortunata del mondo!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: gio gen 08, 2009 10:44 pm 
Non connesso
Ara
Avatar utente

Iscritto il: gio mag 15, 2008 10:36 pm
Messaggi: 811
Località: portomaggiore (fe)
chiedo cortesemente a tutti di comportarsi civilmente.

X SERGIO. io sono quello della a o ha . qui sei in casa non mia ma di tutti gli utenti di questo forum,regolati di conseguenza, non essere arrogante, nel forum del collare moderi tu qui' sono io.

x CHEF . sei la nostra fonte di saggezza nell'alimentazione e tanto altro. stai piu' calmo, ti viene l'ulcera .te lo ricordo sempre

_________________
Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi.
BENTIVOGLIO GIAN LUCA
rna RT26
IPC 91
CIAA 807

ImmagineImmagineImmagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: gio gen 08, 2009 11:07 pm 
Non connesso
Rosella

Iscritto il: mer mag 28, 2008 9:12 pm
Messaggi: 1827
Località: provincia di vercelli
sergio.. le MIE AMINTà ???

_________________
-La iLyNa-


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: gio gen 08, 2009 11:27 pm 
Non connesso
Ara
Avatar utente

Iscritto il: gio mag 15, 2008 10:36 pm
Messaggi: 811
Località: portomaggiore (fe)
ilyna ha scritto:
sergio.. le MIE AMINTà ???


le mie AMINSTA'
AMINSTA' = AMICIZIE

_________________
Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi.
BENTIVOGLIO GIAN LUCA
rna RT26
IPC 91
CIAA 807

ImmagineImmagineImmagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: gio gen 08, 2009 11:53 pm 
Non connesso
Rosella

Iscritto il: mer mag 28, 2008 9:12 pm
Messaggi: 1827
Località: provincia di vercelli
no ha scritto cosi :

Infatti qui mi ci hanno tirato per i capelli, per dare un freno anche alle tue amintà...


io non capisco proprio..se ce l ha con me ?!! e perche ??

_________________
-La iLyNa-


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: ven gen 09, 2009 11:24 am 
Non connesso
Giacinto
Avatar utente

Iscritto il: mer mag 28, 2008 12:02 pm
Messaggi: 2720
Località: Sangineto "calabria"
Lo sai ke vi dico ke mi sto andando a fare una tazza di latte,noooooo min....... c'e il lattosio uff e poi gli enzimi ke agiscono alla flora intestinale miiiiiii
Dai ke scherzo ragazzi ihihihih :bigsmile: :mrgreen:

_________________
Immagine
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: ven gen 09, 2009 4:54 pm 
Non connesso
Rosella

Iscritto il: mer mag 28, 2008 9:12 pm
Messaggi: 1827
Località: provincia di vercelli
io non commento piu..... dalla loro discussione mi han messa in mezzo pure a me... :thinking:

_________________
-La iLyNa-


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: ven gen 09, 2009 5:40 pm 
Non connesso
Attaccabrighe
Avatar utente

Iscritto il: gio nov 29, 2007 7:28 pm
Messaggi: 2011
Località: Benevento
ora siamo al completo :lol: :lol: :lol:
sergio ti posso chiedere una cosa però senza polemizzare....hai detto mi ci hanno tirato per i capelli in questo forum....bene potresti dire a questa persona di avere almeno il coraggio di poter rispondere lui alle OSCENITA' dette in questo forum, io non credo che ci siano delle baggianate e ricordo che polli fagiani e pappagalli fanno comunque parte della famiglia dei volatili quindi i fondamentali sono uguali......per il discorso del pane e latte non so questa cosa perchè i pulcini di polli mangiano autonomamente già poche ore dopo la nascita lo stesso cibo dei gradi solo polverizzato...............ma non per questo c'è bisogno di attaccare tutti e di vedere rosso manco fossi un toro alla corrida.

_________________
ImmagineImmagineR.N.A. AOE SV528.
http://allevamentoarcobaleno.blogspot.com/


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: ven gen 09, 2009 6:00 pm 
Non connesso
Ara
Avatar utente

Iscritto il: gio mag 15, 2008 10:36 pm
Messaggi: 811
Località: portomaggiore (fe)
il problema e' si puo' o non si puo' dare .
ci sono due scuole di pensiero.
io non uso il latte , mio padre coi canarini si'.
allevatori bravissimi lo usano altri bravissimi no.
l'unica cosa pero' e' che non bisogna essere ottusi
non tanto tempo fa' si parlava che il nettare dei lori non si poteva fare in casa
ora si fa' e con un bel po' di risparmio. :lol:

_________________
Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi.
BENTIVOGLIO GIAN LUCA
rna RT26
IPC 91
CIAA 807

ImmagineImmagineImmagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: ven gen 09, 2009 9:23 pm 
Non connesso
Rosella

Iscritto il: mer mag 28, 2008 9:12 pm
Messaggi: 1827
Località: provincia di vercelli
vabbe amintà non esiste nella lingua italiana ma sorvoliamo, intuisco voglia dire che ho detto cazzate...ammetto che non ne so nulla e quel che so lo letto e imparato da tutti voi, perche sono i miei primi 2 pappagalli , se ho detto qualche cavolata chiedo scusa. pero vorrei sapere cos ho detto.non chiedo il nome di chi te la detto perche si dice il peccato non il peccatore giustamente..ma almeno sapere cos avrei detto!!!! :shock:


x il latte o formaggi io non metto parola..lascio che parlino gli esperti!

_________________
-La iLyNa-


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: dom gen 11, 2009 11:30 am 
Non connesso
Ara

Iscritto il: dom apr 06, 2008 8:40 pm
Messaggi: 721
Località: Bellinzona
ragazzi seguite i consigli di sergio giovannetti :!: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Se volete in privato vi mando il link dove ha scritto che si possono dare formaggi magri :!: :!: :!: :!:
Quelli piu carichi di lattosio :!: :!: :!: :lol:

_________________
Sono la persona più fortunata del mondo!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: dom gen 11, 2009 1:43 pm 
Non connesso
Rosella

Iscritto il: mer mag 28, 2008 9:12 pm
Messaggi: 1827
Località: provincia di vercelli
be allora decidetevi..io nn glieli ho mai dati..ma decidetevi :D :mrgreen:

_________________
-La iLyNa-


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: dom gen 11, 2009 1:56 pm 
Non connesso
Ara

Iscritto il: dom apr 06, 2008 8:40 pm
Messaggi: 721
Località: Bellinzona
NO NO! non darglieli! sono pienissimi di lattosio, piu del latte.

Tu continua tranquilla come facevi con un po di grana/parmigiano senza esagerare che è praticamente senza lattosio ed è piu un problema il contenuto di sale.

_________________
Sono la persona più fortunata del mondo!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: gio mag 20, 2010 11:34 pm 
Non connesso
Conuro

Iscritto il: mer gen 06, 2010 11:49 pm
Messaggi: 108
Località: Torino
?

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: ven mag 21, 2010 7:52 pm 
Non connesso
Conuro

Iscritto il: mer gen 06, 2010 11:49 pm
Messaggi: 108
Località: Torino
marc ha scritto:
?


perchè il mio messaggio è stato cancellato ed appare adesso un punto interrogativo?
riprovo a scrivere quanto stranamente cancellato!
in precedenza è stato scritto che lo 0,15% di lattosio è equiparabile con il 15% (si scrive"In ogni caso "al"non significa nulla" ).
i due numeri hanno ordine di grandezza differenti!!
i pappa sono intolleranti al latte ma non ai prodotti del latte! in molti pastoni compare la scritta derivati dal latte.
Nel latte è presente la caseina che è un toccasana per i nostri beniamini.

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: sab mag 22, 2010 7:41 am 
Una buona alimentazione è un aspetto molto importante del mantenimento dei pappagalli, perché è il fattore principale dal quale dipende il loro benessere fisico.
E’ anche un aspetto che è spesso poco conosciuto o sottovalutato, tanto che i danni causati dalla malnutrizione sono la principale causa di mortalità nei pappagalli in cattività.

In natura, la maggior parte dei pappagalli si nutre di semi, frutti, noci, germogli, foglie, polline, a volte anche di larve e insetti, argilla, o del suolo ricco di sali minerali.
I pappagalli in cattività hanno delle esigenze nutrizionali molto diverse da quelli selvatici, e comunque, non sarebbe possibile fornirgli gli stessi alimenti che troverebbero in natura.
Tuttavia, per il benessere sia fisico che psicologico dei pappagalli, una parte dell’alimentazione giornaliera dovrebbe sempre includere la stessa tipologia di alimenti per i quali si sono evoluti, e cioè frutta e verdure fresche, semi, e in misura minore, noci e semi grassi, in aggiunta a estrusi o pellettati, e a cereali e legumi cotti.

In breve, un’alimentazione sana dovrebbe includere:
- Estrusi, non colorati artificialmente e possibilmente biologici.
- Cereali (cotti o crudi)
- Semi - Facendo attenzione a limitare la quantità di semi grassi: girasole, zucca
- Frutta e verdure fresche, sbucciate o lavate bene.
- Legumi cotti, ad eccezione dei piselli e dei fagiolini che possono essere forniti crudi.

L’acqua deve essere sempre pulita, va cambiata giornalmente o più spesso se è sporca.

La qualità è importante
Spesso, gli alimenti che costano meno sono quelli più scadenti e a lungo termine possono essere dannosi. In questi casi, i semi possono essere contaminati da batteri o muffe, gli estrusi o i pellettati possono essere formulati con ingredienti di bassa qualità ed avere dei valori nutrizionali inadeguati. Bisognerebbe, perciò, cercare sempre di fornire un’alimentazione di buona qualità, evitando in linea di massima, tutti i mangimi più a buon mercato.
Se, per esempio, non si è in grado di procurarsi gli estrusi o i pellettati che offrono più garanzie, è meglio evitarli del tutto.

Quello che i pappagalli NON devono mangiare:

-Un’alimentazione basata solo sui semi
-Un eccesso di alimenti grassi. Per la maggior parte delle specie la percentuale di grassi non dovrebbe superare il 6%. I semi di girasole e tutte le noci hanno un alto contenuto di grassi e vanno forniti in dosi limitate.
-Cibi conditi: grassi, fritti, zuccherati.
-Cioccolata
-Alimenti e bevande che contengono caffeina
-Avocado
-Sale
-Alcolici
-Il latte, i pappagalli non sono in grado di digerire il lattosio
-I semi delle ciliegie, albicocche, pesche e prugne. Contengono glicosidi cianogenetici che se ingeriti si convertono in cianuro.
-Ossa
-I gusci delle uova, a meno che non siano stati disinfettati bollendoli per almeno 40 minuti.

Da evitare perché potenzialmente tossici, irritanti, o dannosi a lungo termine:
-I misti preconfezionati di semi e frutta secca
-I bastoncini di semi e frutta
-Cachi
-Asparagi
-Le parti verdi e i germogli delle patate
-Proteine e grassi animali (carne, pesce)
-Omogeneizzati per bambini


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: sab mag 22, 2010 7:45 am 
Si possono fornire in piccole quantità, NON giornaliere:
- Formaggi magri
- Gli alimenti con un alto contenuto di liquidi, come le zuppe e le minestre, che in dosi eccessive possono causare problemi digestivi oltre a un falso senso di sazietà.
- Attenzione al mais. Le dosi giornaliere, o comunque eccessive, possono inibire seriamente l’assorbimento del calcio, a meno che non venga bilanciato con un’adeguata integrazione di calcio.

Non tutti i vegetali sono uguali
Per quanto si possano fornire quasi tutte le varietà di frutta e verdura, il loro valore nutrizionale è molto variabile.
Quelle che contengono gli elementi nutritivi più importanti per i pappagalli, come la Vitamina A, sono:
Carota, papaia, zucca, melone, albicocche, peperoni rossi dolci e piccanti, broccoli siciliani. cime di rapa, rughetta, tarassaco (o dente di leone)
Seguono: banana, frutto della passione, mela, pera, fichi d’India, melograno, fichi, agrumi, ananas, mango, kiwi, frutti di bosco, peperoni verdi dolci, patate (bollite e togliendo le parti verdi e i germogli), sedano, indivia, pomodori (solo quelli maturi e senza le foglie), indivia belga, cicoria.

Mentre, i vegetali come la lattuga, gli zucchini, i cetrioli, l’uva, il cocomero contengono poche sostanze nutritive utili.

I Lori
Tutte le specie di Lori hanno bisogno di un’alimentazione specializzata, con un basso contenuto di ferro. In natura si nutrono principalmente di frutti freschi, polline e nettare che raccolgono con la lingua rivestita da papille particolarmente lunghe. In cattività non devono essere nutriti con i semi, perché non sono in grado di digerirli bene e si possono bloccare nel gozzo. I Lori dovrebbero essere alimentati con molta frutta e verdure fresche, cereali cotti, germogli e mangimi specifici: estrusi e nettare. Trattandosi per la maggior parte di alimenti che si deteriorano velocemente è particolarmente importante cambiarli durante la giornata, specialmente in estate, lavando bene tutte le ciotole.

Gli Ara
Rispetto alle altre specie, l’alimentazione degli Ara deve contenere una percentuale di grassi più alta, di circa il 15%

Ondulati e Calopsitte
Le specie che originano dalle zone molto aride, come gli Ondulati e le Calopsitte, spesso non accettano facilmente gli alimenti freschi. E’ bene comunque fornirgli regolarmente una varietà di frutta e verdure scegliendo quelle più nutrienti.

Come migliorare l’alimentazione
Per convertire da una dieta di soli semi ad una più variata e completa, bisogna procedere gradualmente. I pappagalli non devono mai venire affamati. Non bisogna togliergli i semi all’improvviso, ma iniziare ad offrirgli una grande varietà di cibi sani oltre ai semi. Molto spesso i pappagalli considerano una minaccia tutto quello che non conoscono, e questo può includere anche i cibi nuovi, verso i quali possono essere molto diffidenti.
Bisogna cercare di rendere stimolanti questi cibi, proponendogli una grande scelta con colori contrastanti, appendendo all’interno della gabbia o della voliera sedani interi, broccoli, carote, peperoni, ecc. con gli appositi spiedini o pinze, facendo attenzione a non far entrare i vegetali in contatto con le superfici zincate. Anche se all’inizio li distruggeranno solamente, inizieranno a sentire i diversi sapori e le consistenze.
Si possono mischiare gli estrusi o i cereali crudi ai semi, offrirgli dei semi freschi di melone, papaia, peperone, agrumi, oppure interessarli a frutti ricchi di semi come i fichi, i fichi d’India, i melograni, i frutti della passione. I pappagalli sono molto gregari e tendono a seguire i comportamenti del loro gruppo, e mangiare davanti a loro può stimolarli ad accettare lo stesso cibo.
I germogli possono essere un ottimo alimento per convertire ad un’alimentazione più sana i pappagalli abituati a mangiare solo semi.
Un altro metodo che può avere ottimi risultati, è quello di infilare dei semi di girasole in pezzi di mela, banana, peperoni, ecc. Per arrivare al seme cominceranno ad assaggiare anche il frutto dal quale lo estraggono.
In certi casi bisogna avere molta pazienza, e non bisogna scoraggiarsi se non si ottengono risultati immediati. A volte ci possono volere dei mesi prima che un pappagallo si decida ad accettare qualcosa di nuovo. Ma è necessario essere costanti, continuando a rendergli sempre interessanti e stimolanti i nuovi cibi. Provando per esempio a proporglieli in vari modi, interi, sminuzzati, grattati o appesi ed in diverse ore del giorno. Alcuni pappagalli accettano con entusiasmo un frutto la mattina, ma non lo toccano se gli viene dato il pomeriggio o viceversa.
Quando inizieranno a nutrirsi di cibi diversi, si potrà cominciare a ridurgli gradualmente i semi.
Signature

Cristiana Senni
World Parrot Trust-Italy

Follow the WPT on Twitter


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: sab mag 22, 2010 8:51 am 
Non connesso
Conuro

Iscritto il: mer gen 06, 2010 11:49 pm
Messaggi: 108
Località: Torino
?

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: sab mag 22, 2010 9:54 am 
Non connesso
Conuro

Iscritto il: mer gen 06, 2010 11:49 pm
Messaggi: 108
Località: Torino
Chef ha scritto:
ragazzi seguite i consigli di sergio giovannetti :!: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Se volete in privato vi mando il link dove ha scritto che si possono dare formaggi magri :!: :!: :!: :!:
Quelli piu carichi di lattosio :!: :!: :!: :lol:


Ciao chef,
hai perfettamente ragione! i derivati del latte si possono somministrare, cosa importante è eliminare il siero(il lattosio) e ricavare la cagliata(caseina).
in molti formaggi il lattosio ha percentuali molte basse oppure è completamente assente nei formaggi stagionati.purtroppo c'è ancora gente che ignora la possibilità di scindere il siero dalla cagliata per cui è contrario a fornire derivati del latte.
vi allego queste foto che ho fatto per mostrarvi come si fa un pastone a base di latte.
ho una maina che si nutre da 18 anni con un pastone dove negli ingredienti c'è una % non trascurabile di derivati del latte e sta benissimo..
inoltre quando dimentico di comprare il pastone,ai miei nigrigenis, fornisco questo fatto da me con uova ,latte , pangrattato e aceto di mele(caglio)


Ingredienti:
1- uovo
2-50 g di panne grattuggiato del commercio
3-n° 1 bicchiere di latte
4-aceto di mele
Preparazione:
Far bollire in un pendolino un uovo per circa 15 min;
Immagine
portare all'ebollizione in un altro pendolino il contenuto di un bicchiere di latte;
Immagine
versare circa 20 ml di aceto di mele nel latte in ebollizione
Immagine
aspettare la nuova ebollizione del latte per circa un minuto
Immagine
versare in un passino il composto in modo da ricavare la cagliata(caseina) eliminando il siero (il lattosio dannoso ai nostri pappa)
Immagine
Immagine
frullare uovo sodo tal quale(guscio,albume e tuorlo), cagliata e 50 gr di pane grattuggiato..
Immagine
conservare in frigo per un massimo di 5 giorni.
Immagine

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il latte
MessaggioInviato: mar mag 25, 2010 8:11 am 
Cita:
versare in un passino il composto in modo da ricavare la cagliata(caseina) eliminando il siero (il lattosio dannoso ai nostri pappa)

Egregio signore, il "lattosio", non si elimina come lei crede.Il lattosio rappresenta il 98% degli zuccheri presenti nel Latte.Pur riducendone una percentuale come lei potrebbe credere, eliminandone il siero, cosa che in realtà non accade, in quanto il lattosio si elimina tramite concentrazione e cristallizzazione.
Le intolleranze, non sono causate dalla semplice quantità, ma è sufficiente una singola molecola per scatenare una reazione legata.Nella fattispecie, nei psittaciformi l'impossibilità di generare l'enzima lattasi.Diversa è la somministrazione di formaggi magri, da non confondere con freschi, che grazie alla stagionatura hanno perso il lattosio.
Personalmente in qualità di medico veterinario, non somministrei mai un pastoncino come da lei proposto.


Top
  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 63 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
SITO CREATO DA ANDREA MORA DESIGNANDREA MORA DESIGN